Irudoterapia in veterinaria

  1. Homepage
  2. Terapie non convenzionali
  3. Irudoterapia in veterinaria
Irudoterapia in veterinaria

Irudoterapia in veterinaria

Irudoterapia in veterinaria. Le sanguisughe sono utilizzate con successo in medicina veterinaria per trattare diverse malattie nei cani, gatti e cavalli.

  • Displasia dell'anca e del gomito

  • Ematomi

  • Ferite profonde – Post operatorio

  • Artrite acuta e cronica

  • Tendinite e altre lesioni tendinee

  • Otoematoma

  • Policitemia

  • Laminite nel cavallo

  • Lesioni necrotiche

  • Laringiti

  • Prolasso rettale

  • Prolasso uterino nel bovino

  • Infiammazione vulvare

  • Tromboembolismo aortico felino

  • Infiammazioni acute e croniche della mucosa orale e delle lesioni parodontali

  • Gravi stomatiti gengiviti e malattie delle ghiandole salivari

  • Setticemia post parto


Sanguisughe trattamento in campo veterinario - La terapia


La terapia è una procedura di solito indolore che richiede in media da 30 minuti fino a 2 ore, il tempo dipende dalla zona e dalla patologia dell’animale

Gli animali durante la terapia rimangono solitamente tranquilli anche se potrebbe verificarsi che l’animale abbia una lieve sensazione di bruciore, in questi casi l’animale si potrebbe sedare leggermente.

Il numero di sanguisughe applicate è determinato a seconda l'effetto terapeutico desiderato, la patologia del paziente e il paziente stesso (età, storia clinica, controindicazioni).

  • 1 sanguisuga è raccomandata su animali di peso inferiore a 10 kg

  • da 1 a 2 con peso 10-15 kg

  • 3-4 su animali di peso compreso tra 30 e 40 kg

  • 5 e 15 sul cavallo




 

 

Rischi e controindicazioni


Preparazione alla terapia e al sito


Sanguisughe - Conservazione


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rating*